Quando mangiamo non nutriamo solo il corpo, ma noi stessi e le nostre relazioni. I disturbi alimentari sono problemi complessi che vanno affrontati in modo non semplicistico

L’alimentazione, come altre necessità fisiologiche, non funziona in maniera strettamente meccanica. Siamo organismi complessi, non separabili artificialmente in parti, né dal contesto nel quale viviamo. Siamo fatti di bisogni e desideri, corpo e percezioni, emozioni e affetti, pensieri e significati. Siamo inseriti in specifici ambienti e abbiamo determinate abitudini.

Quando mangiamo non nutriamo solo il corpo, ma noi stessi e le nostre relazioni. Proprio questa inscindibilità può fare emergere problematiche di vario genere, come riflesso di qualcosa che, a questi diversi livelli, non è soddisfatto. Se così non fosse basterebbe mangiare meno (o di più, o meglio) per risolvere la questione. Ma in realtà non esistono soluzioni semplicistiche, come ben sanno coloro che hanno incontrato difficoltà legate al rapporto con il cibo.

I problemi del comportamento alimentare sono diversi e variegati: da situazioni più semplici, connesse ad abitudini, contesti e stile di vita, ad altre più profonde e radicate.

La mindful eating  è una bellissima via per sviluppare maggiore consapevolezza e migliorare le proprie abitudini alimentari.

Insieme a dietista e personal trainer sviluppiamo percorsi individualizzati di benessere alimentare.

Di fronte a situazioni più difficili e sofferenti, definite propriamente disturbi alimentari, è importante intraprendere un percorso di psicoterapia, con l’eventuale supporto di altri professionisti sanitari.

scopri le mie aree di competenza

Leggi la normativa sulla privacyIscriviti alla newsletter